www.aeromodellistilodi.it

Aeromodellisti Lodi - la passione per il volo

E-mail Stampa PDF

La Pista

La pista del gruppo aeromodellistico si trova a Caselle Lurani, su un terreno agricolo di circa sedici pertiche; su quest’area, con l’ausilio e la fatica di molti aeromodellisti, la gran parte ancora iscritti ed attivi, sono stati ricavati oltre alla pista, un parcheggio per le auto degli ospiti ed  un’area per il parcheggio delle auto dei “volatori” e di preparazione dei modelli.

Una pensilina coperta con panche sedie e tavoli, protegge dal sole …. o dalla pioggia, i soci che si intrattengono tra un volo e l’altro e gli ospiti.

Sono stati costruiti, anni fa, anche due tavoloni a cielo aperto e piantati saldamente al terreno, dietro la pensilina che oltre ad essere usati per le grigliate ed i ritrovi, durante tutto l’anno, fungono da appoggio per gli aeromodelli in fase di montaggio e controllo pre volo.

Ma veniamo alla pista vera e propria:

pista di volo Aeromodellistilodi

  1. Pista decollo -  manica a vento
  2. Parcheggio e preparazione
  3. Piazzuola elicotteri e rodaggio motori
  4. Accesso  rullaggio pista
  5. Pensilina e tavoli area barbeque
  6. Fondo pista con recinzione e manica a vento
  7. Parcheggio ospiti
  8. Sbarra  passo carraio
  9. Recinzione


Lunga circa 180 metri, ha una larghezza di circa 20 metri. Il manto erboso fitto e ben compattato viene rasato ogni settimana (non d’inverno), permettendo decolli ed atterraggi a modelli piccoli e grandi senza problemi. La pista è recintata lungo i lati esposti ai presenti, l’alta rete metallica protegge presenti ed auto da possibili “crash” causati da perdite di controllo dei modelli in volo.

Quest’anno abbiamo installato anche un nuovo barbecue in muratura che in foto non c’era, ma … non si sarebbe visto comunque, poiché tutta l’area “ricreativa” è posta sotto le folte Robinie (Acacia comune) .

Per la manutenzione disponiamo di due nuovi trattorini tosaerba acquistati dal gruppo, la manutenzione ordinaria della pista (taglio erba e smaltimento) è affidata ai soci incaricati dal consiglio (ormai esperti e fidati) mentre i lavori straordinari o meglio, saltuari, li fanno i soci volontari che si danno appuntamento il sabato e/o la domenica per Erbacce sui bordi, piante spontanee lungo le rive, verniciature reti e pali ed altre amenità simili.

Il risultato è da vedere!! La pista è davvero bella, priva di dossi o buche, quasi perfettamente piana, adatta a tutti i tipi di ruotine e carrelli d’atterraggio. (Ogni tanto  atterra qualche ultraleggero degli amici “full scale”, giusto per un saluto e poi …. Via al decollo).

Il nostro gruppo, se non lo avete già appreso da qualche altra pagina del sito, fa parte dell’Aero Club di Lodi “Francesco Agello”, questo ci porta alcuni vantaggi in termini di tutela assicurativa e anche come presenza nella pratica agonistica delle varie specialità, ma per stare nell’argomento,

ci permette in alcune occasioni di sfruttare la pista di volo degli aerei “Full Scale” di Vigarolo.

Con il beneplacito del nostro capogruppo ed accompagnati da soci conosciuti, possiamo accedere alla pista di Vigarolo, naturalmente, nei periodi di assenza o scarsa attività in pista (non la domenica pomeriggio, per capirsi meglio!) possiamo volare in spazi ancora più grandi e tranquilli.

Insomma abbiamo due piste a disposizione:

 una per i voli ordinari l’altra per le grandi occasioni (ad esempio: collaudi di grandi modelli o allenamenti speciali per alianti F3J trainati con verricello)

Che dire ancora …. Venite a trovarci e vedrete!!

Buoni Voli A Tutti
Enrico C.

Newsflash

Ciao a tutti,

immagino che a  molti aeromodellisti e piloti che volano da un pò di anni come me,

sia capitato di perdere il controllo del modello.

Per quanto esperti attenti e meticolosi prima o poi .... capita.


In questo caso la causa del Crash è stata una stupida disconnessione del cavetto di alimentazione della ricevente.

Centralina doppie batterie ecc. non servono a nulla se, quando monti il modello, non controlli se il cavetto si è avvolto su un rinvio di un servo.... ma lasciamo perdere il dettaglio, non è molto interessante.

Voglio pubblicare questo articolo per proporvi il filmato che mostra  quanto sia comodo e semplice ritrovare un modello caduto nel mais alto e maturo con un drone munito di GoPro e telemetria.

Grazie all'aiuto del mio amico Gigi (anche lui socio e "pilastro" del gruppo) ho effettuato il recupero.

 

Leggi tutto...

Feed Display

Nessun URL del feed specificato.