www.aeromodellistilodi.it

E-mail Stampa PDF

REGOLAMENTO PISTA

REGOLAMENTO  PISTA   G. V. A.

NORME GENERALI

 

 

1)      L’uso della pista è riservato ai soli soci dell’Aero Club di Lodi che siano in regola con il versamento della quota sociale ed in possesso della specifica polizza R.C.T. per attività aeromodellistica .

Gli eventuali ospiti possono volare solo se muniti di adeguata copertura assicurativa e sotto la stretta ed esclusiva responsabilità del socio ospitante.

2)      Le Autovetture dei soci devono essere parcheggiate nella apposita area prevista  a fianco della tettoia. Si deve evitare nel modo più assoluto di parcheggiare lungo le vie di accesso alla pista.

3)      Sarà cura dei soci parcheggiare in modo da non intralciare il regolare flusso delle autovetture . E’ fatto divieto di parcheggiare davanti e sotto la tettoia , così come è assolutamente da evitare di percorrere con le autovetture sia i raccordi che , a maggior ragione , la pista .

4) Prima delle operazioni di volo o di controllo , che richiedono l’impiego della trasmittente , il socio dovrà appendere sull’apposito pannello il cartellino personale completo di nominativo e radiofrequenza ( gamma e canale ).

5) E’ cura del singolo socio verificare prima dell’uso del proprio radiocomando che non vi siano altre apparecchiature con la stessa frequenza o comunque con frequenze che potrebbero generare disturbi ,eseguendo in caso di dubbio le opportune verifiche di compatibilità.

6)      La Sezione Aeromodellistica dell’Aero Club di Lodi con denominazione  “ Gruppo Volo Aeromodellisti del Lodigiano “ ( in breve G . V . A . ) declina ogni e qualsiasi responsabilità derivante dall’uso da parte dei suoi associati , sulla sua pista , di modelli di aerodine , siano esse aeromodelli o modelli di elicottero , e ricorda che il proprietario è civilmente responsabile dei danni causati dalla sua aerodina mentre chi la pilota, sia esso il proprietario o persona diversa, può essere chiamato a rispondere in sede penale.

7) Il decollo dovrà avvenire tassativamente dalla pista e lungo l’asse longitudinale della stessa.

Sono severamente vietati decolli dai raccordi ed in senso trasversale alla pista .

Nella fase di decollo il pilota dovrà trovarsi nella piazzola di pilotaggio e la corsa di decollo , qualora nella piazzola dovessero trovarsi altri piloti , dovrà tassativamente iniziare con il modello all’altezza della piazzola ed in modo da allontanarsi dalla stessa .

Tutto questo per evitare che il modello possa , in nessun caso , investire gli occupanti della piazzola stessa  .

8)      Durante la fase di avviamento del motore , di riscaldamento e di verifica dei comandi , il pilota può avvalersi dell’assistenza di collaboratori nel numero adeguato a che le varie operazioni possano avvenire in completa sicurezza .

Durante il volo il pilota , nella piazzola di pilotaggio , può farsi assistere da un solo collaboratore .

9)      E’ severamente vietata la presenza nella piazzola di pilotaggio di minori , a meno che questi non stiano effettuando una lezione pratica di pilotaggio assistiti da un istruttore qualificato o, se autonomi (cioè in grado di pilotare autonomamente un aeromodello od un elimodello), non siano assistiti da un adulto esperto in pilotaggio.

10)  Qualora dagli occupanti la piazzola di pilotaggio  fosse concesso al pilota in decollo di sistemarsi , per detta operazione , dietro il suo modello questi ( pilota ) immediatamente dopo il decollo del modello dovrà portarsi nella piazzola nella quale rimarrà per tutta la durata del volo , atterraggio compreso .

11)   Durante il volo è assolutamente vietato sorvolare la tettoia , le aree occupate dal pubblico , la zona di parcheggio delle autovetture e la zona di parcheggio dei modelli ( box ) .

12)  La pista , per la fase di decollo , deve essere raggiunta utilizzando l’accesso più vicino al box di parcheggio del modello , evitando di percorrere , per quanto possibile , lunghi tratti nella zona box-modelli .

13)  E’ vietato portare in volo modelli con motore sprovvisto di silenziatore o marmitta silenziata .

14) Per quanto riguarda le procedure di volo si precisa che non potranno essere contemporaneamente in volo più di 4 ( quattro ) aeromodelli e che per gli elicotteri verrà giornalmente concordato un piano di volo che preveda che possano volare da soli .      Comunque , fatte salve queste norme fondamentali , piani di volo particolari potranno essere elaborati ogni volta che se ne presenterà l’opportunità .                                                                Si stabilisce inoltre che i collaudi sia di modelli nuovi che di modelli che abbiano subito notevoli riparazioni o modifiche saranno effettuati con un volo a solo .

15) Dopo la fase di atterraggio il motore deve essere tassativamente spento prima che il modello lasci la pista .

I tratti di raccordo ( pista – box ) devono essere percorsi a motore fermo !

16)  Il rodaggio e le prove motori dovranno essere effettuate nella apposita area lontana dalla tettoia, dalla pista di volo , dai box e dal parcheggio .

17)  I motori dovranno essere accesi con lo scarico rivolto verso la pista .

18)  E’ vietato utilizzare la tettoia come box o parcheggiarvi sotto dei modelli.

19)  Tutti i soci sono tenuti a mantenere perfettamente in ordine la pista e le varie aree di parcheggio,sia dei modelli che delle autovetture , e sono altresì tenuti a  provvedere allo smaltimento dei vari materiali di consumo e dei rifiuti causati .

20)  Lo smaltimento dei modelli danneggiati o distrutti è a carico del proprietario .

Per nessuna ragione i relitti possono essere abbandonati in pista .

21)  Non è permesso l’uso della pista di volo a quanti non abbiano dimostrato di essere in grado di effettuare in piena autonomia un intero volo, decollo ed atterraggio compresi .

22)  Per i principianti l’uso della pista è consentito solo se durante il volo sono affiancati da un aeromodellista esperto .

23)  Il socio è responsabile del comportamento tenuto dai suoi ospiti, in particolare dai minori, che deve essere tale da non intralciare le varie operazioni di svolgimento delle attività di volo e tale da non essere di potenziale pericolo per essi stessi , gli altri e da non creare possibili danneggiamenti ai modelli alle attrezzature ed alle macchine .

Newsflash

VERBALE ASSEMBLEA del 23 Novembre 2012

 

 

L’assemblea dei soci del GV.A. si riunisce presso la sede dell’Aeroclub di Lodi di Vigarolo.

 

Leggi tutto...

Feed Display

Nessun URL del feed specificato.